Utilizziamo i cookies per migliorare la tua navigazione nel nostro sito. Navigando nel nostro sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Learn More
Centro SHIATSU
discipline per la salute integrata.
 
Gli 8 errori da non fare mai quando lavi i denti

Prendere lo spazzolino da denti, metterci sopra un po’ di dentifricio e spazzolare i denti è una cosa semplice che fai ogni giorno.

Ma hai mai pensato se stai spazzolando i denti nel modo corretto?

Molte persone che incontriamo nel nostro lavoro spazzolano i denti in modo sbagliato perchè nessuno ha spiegato loro quale sia la tecnica corretta e anche quella più efficace.

Purtroppo anche un innocuo spazzolino, se usato male, può creare molti danni in bocca come recessioni gengivali, abrasioni della superficie dei denti e rende anche inefficace la pulizia quotidiana, mantenendo così alto il rischio di carie o problemi gengivali.


GLI 8 ERRORI DA EVITARE:

1. Usi lo spazzolino troppo a lungo prima di cambiarlo

La vita media di uno spazzolino è di circa due mesi o un uso di 200 volte, dopo devi sostituirlo perché le setole non riescono più a rimuovere la placca in modo efficace.

Uno spazzolino nuovo di marca costa pochi euro, i tuoi denti valgono invece molto di più!

2. Eserciti troppa pressione sui denti con lo spazzolino

Se le setole “si aprono” molto prima di questo tempo, vuol dire che stai esercitando troppa pressione mentre lavi i denti, questo comporta un alto rischio di danni ai denti e alle gengive!

In questo caso cambialo subito anche se non sono passati i due mesi, ricordati di utilizzare una pressione leggera, come quando scrivi con la mina della matita e soprattutto usa sempre uno spazzolino con le setole morbide.

3. Non utilizzi abbastanza tempo per pulire i denti

Ok, lavi i denti almeno due volte al giorno ma per una manciata di secondi, così ti ritrovi sempre la placca e il tartaro in bocca, anche dopo pochi giorni aver fatto una pulizia dal dentista.

Il tempo minimo per pulire bene i denti è almeno due-tre minuti al mattino e sera.  Ricordati che è indispensabile utilizzare, almeno la sera, il filo interdentale in modo corretto.

4. Risciacqui la bocca subito dopo aver finito di spazzolare i denti

Se risciacqui la bocca subito dopo aver terminato la pulizia, elimini anche la percentuale maggiore delle sostanze contenute nel dentifricio (ad esempio, il fluoro o gli antisettici come la clorexidina).

Sputa bene la pasta presente in bocca e attendi almeno un minuto prima di risciacquare con acqua ed eventualmente con il collutorio prescritto dal dentista.

5. Riponi lo spazzolino "scoperto"

Viene naturale, dopo averlo utilizzato, mettere lo spazzolino vicino al lavandino, in un bicchiere o nel suo supporto se usi quello elettrico.

Però diversi studi dimostrano che in questa posizione le setole dello spazzolino raccolgono come spugne milioni di batteri, pensa alle microparticelle che viaggiano nell’aria se ti viene da starnutire in bagno magari quando sei raffreddato o quando tiri l’acqua del WC, i cui schizzi che contengono i microrganismi delle feci, possono arrivare a diversi metri di distanza se non chiudi la tavola!

Quindi è più prudente riporre lo spazzolino all’interno dell’armadietto dello specchio o utilizzare gli appositi coprisetole per gli spazzolini manuali o chiudere i coperchi protettivi del supporto per quelli elettrici.

6. Non pulisci la lingua o non usi il filo interdentale

La lingua con le sue papille è un formidabile ricettacolo di batteri, quindi ricordati di pulirla ogni volta che lavi i denti con gli appositi puliscilingua o anche semplicemente passando sopra lo spazzolino quattro-cinque volte su tutta la superficie, con un movimento da dietro verso la punta della lingua.

Utilizza ogni giorno, almeno la sera, il filo interdentale o lo scovolino (se consigliato dal dentista) perché in mezzo ai denti non c’è nessun spazzolino che può arrivare a pulire bene e sarebbe come lavare la carrozzeria dell’auto dimenticandosi dei preziosi cerchi in lega!

7. Usi lo spazzolino con un movimento sbagliato

Magari ti viene più naturale utilizzare lo spazzolino sui denti con movimenti su e giù o avanti e indietro ma sono movimenti dannosi che possono creare facilmente recessioni gengivali anche gravi!

Il movimento corretto, se non utilizzi uno spazzolino elettrico, è quello circolare descrivendo piccoli cerchi che partono dalla gengiva e scendono verso il dente nell’arcata superiore, nell’arcata inferiore invece dalla gengiva salgono verso il dente.  Con lo spazzolino manuale puoi utilizzare anche la tecnica di Bass che il tuo dentista potrà insegnarti.

8. Lavi i denti troppo spesso

Sì, prorio così, se fai molti dei sette errori precedenti e lavi i denti troppo spesso, magari dopo ogni pasto o spuntino, moltiplichi di molto il rischio di danneggiarli.

Lavarli due-tre volte al giorno è sufficiente per mantenere i tuoi denti puliti e la tua bocca in salute.
DR. PAOLO DE CARLI - Medico Chirurgo Odontoiatra
Studio De Carli